Tecnica

Ing. Pietro Fiumana

La ristrutturazione di questo immobile è stata progettata dall’ing. Pietro Fiumana di Bioaus Forlì.

Tetto ventilato.

Il tetto ventilato è la più avanzata tecnica di costruzione di tetti con isolamento termico in falda. Grazie alle sue caratteristiche il tetto ventilato consente di ottenere un notevole risparmio sui consumi energetici. In caso di temperature alte rende abitabili in maniera confortevole le camere poste sotto il tetto stesso.
In presenza di temperature molto basse la camera di ventilazione costituisce un’ulteriore intercapedine, impedendo di fatto, dispersione di calore.
In caso di neve il tetto ventilato elimina le pericolose barriere di ghiaccio sullo sporto di gronda.

Cappotto termico.

La casa è dotata di cappotto termico con uno spessore complessivo di 10 cm (normalmente si utilizza da 8).  Lo strato isolante protegge la parete dalle escursioni termiche, così la massa della muratura resta più calda in inverno e più fresca in estate, generando un migliore comfort abitativo.

Impianto di riscaldamento Solare/metano

La casa non era dotata di riscaldamento. E’ stato quindi coinvolto un termotecnico qualificato, Gianluca Pezzi, che ha calcolato esattamente il reale fabbisogno dell’intera abitazione, considerando il nuovo tetto, il cappotto termico, gli infissi con vetri antisfondamento e vetrocamera di alta qualità. E’ stato scelto un impianto misto solare/gas per il riscaldamento dell’acqua e di conseguenza, della casa. Il risultato è doppio: ad un costo di riscaldamento particolarmente contenuto (fra i 700 e gli 800 euro/anno) corrisponde una qualità di vita piuttosto elevata.